A SCUOLA DI EPILESSIA: quando la malattia ci chiede di sapere

0
(0)
image_pdfimage_print
Gentile Docente,
gli insegnanti di scuole primarie e secondarie inferiori del nostro Paese si trovano spesso sprovvisti di informazioni e strumenti per gestire classi in cui vi è uno studente che soffre di epilessia.
Sono ancora troppe le lacune sull’intervento appropriato da tenere a scuola nei confronti del bambino con epilessia e numerosi i pregiudizi riguardanti gli ostacoli che questa patologia pone rispetto ad un normale svolgimento delle attività quotidiane e sociali, oltre che al rendimento scolastico.
Proprio per questa ragione nasce il percorso didattico A SCUOLA DI EPILESSIA, promosso da L.I.C.E. – Lega Italiana contro l’Epilessia e dalla Fondazione LICE Onlus, dedicato agli studenti delle primarie e delle secondarie di I grado.
I materiali didattici, calibrati sui bisogni informativi dell’età di riferimento, supportano i docenti nell’affrontare il tema dell’epilessia sia da un punto di vista informativo, attraverso un opuscolo divulgativo e uno strumento multimediale, sia da un punto di vista empatico.
Il progetto è arricchito infatti da due risorse che consentono di comprendere da vicino tutte le difficoltà affrontate da coloro che sono affetti da questa malattia:
  • Chi ha paura alzi la mano, un racconto in prima persona di un ragazzino affetto da epilessia, dedicato agli studenti dagli 11 ai 13 anni, che parla di episodi di esclusione, ma anche di grande solidarietà da parte dei suoi coetanei.
  • Sara e le sbiruline di Emily, un libro illustrato rivolto ai bambini dai 3 ai 6 anni, scritto da Rachele Giacalone, diventato uno strumento di supporto per tutti i bambini, nell’affrontare la paura di fronte a una crisi.
Per fruire di tutti i materiali del percorso
e iscriversi all’iniziativa
 Certi del suo interesse per quest’offerta formativa,
 La aspettiamo su EducazioneDigitale.it .
La Redazione di

Quanto è stato utile questo post?

Clicca su una stella per valutarla!

Valutazione media 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a valutare questo post.

Hai trovato questo post utile...

Seguici sui social media!