ISUC Giorno del Ricordo 2021 “La storia di Norma Cossetto” (9 febbraio 2021)

0
(0)
image_pdfimage_print

Isuc (Istituto per la Storia dell’Umbria Contemporanea)

Giorno del Ricordo 2021

La storia di Norma Cossetto


martedì, 9 febbraio 2021

ore 9.00

 

per accedere all’evento collegarsi al link

https://it-it.facebook.com/isuc74/

 

 

Norma Cossetto, studentessa universitaria istriana, torturata, violentata e gettata in una foiba. È stata uccisa dai partigiani di Josip Broz, nella notte tra il 4 e il 5 ottobre 1943.

La sua storia è emblematica dei drammi e delle sofferenze delle donne dell’Istria e della Venezia Giulia negli anni dal 1943 al 1945. Colpevoli spesso di essere mogli, madri, sorelle o figlie di persone ritenute condannabili dal regime, molte donne in quegli anni vennero catturate al posto dei loro congiunti, usate come ostaggi o per scontare vendette personali.

Nel dopoguerra, l’8 maggio 1949, il Rettore dell’Università di Padova, su proposta di Concetto Marchesi le conferisce la laurea ad honorem, specificando che Norma è caduta per la difesa della libertà. L’8 febbraio 2005 il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi le concede la medaglia d’oro al merito civile.

La vita e soprattutto la morte di Norma o meglio le ragioni delle violenze subite e della sua uccisione continuano a essere oggetto di interpretazione politica, in particolare il suo presunto legame diretto con il fascismo. Ricerche d’archivio avvalorano di contro la tesi che Norma ha sempre dimostrato un totale disinteresse per la politica. Norma, come molte altre centinaia di donne e uomini infoibati, è stata uccisa perché colpevole di abitare un’area geografica oggi divisa tra Italia, Slovenia e Croazia. In questo senso, la figura di Norma e la sua rilevanza storica si devono leggere storicamente e politicamente perché questa giovane donna è una delle tante vittime dell’etnicidio che nel 1943 e nel 1945 ha sconvolto queste aree di confine.

(da: Nicoletta Policek, http://www.enciclopediadelledonne.it

Programma

saluti istituzionali

 

Donatella Tesei

Presidente Regione Umbria

Marco Squarta

Presidente Assemblea Legislativa Regione Umbria

 

Raffaella Rinaldi

Comitato 10 febbraio

Franco Papetti

Associazione Fiumani Italiani nel mondo

Giovanni Stelli

Società di Studi Fiumani

coordina i lavori

 

Francesco Forlin

Responsabile didattica e formazione ISUC

 

 

 

intervento di inquadramento storico

 

Giuseppe Parlato

Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice

 

 

 

Testimonianza

 

Diana Cossetto

Cugina di Norma Cossetto,

medaglia d’oro al merito civile:

 

«Giovane studentessa istriana, catturata e imprigionata dai partigiani slavi, veniva lungamente seviziata e violentata dai suoi carcerieri e poi barbaramente gettata in una foiba. Luminosa testimonianza di coraggio e di amor patrio. 5 ottobre 1943 – Villa Surani (Istria)»

 

 

 

 

 

Valter Biscotti

Commissario straordinario ISUC

Francesco Forlin

Responsabile didattica e formazione ISUC

 

Per informazioni

ISUC (Istituto per la Storia dell’Umbria Contemporanea)
p.zza IV novembre, 23 – 06123 Perugia
tel. 075 5763020 – fax 0755763078
isuc.crumbria.it
facebook.com/isuc74

Quanto è stato utile questo post?

Clicca su una stella per valutarla!

Valutazione media 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a valutare questo post.

Hai trovato questo post utile...

Seguici sui social media!