VISITA MATERA- CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA

4
(1)
image_pdfimage_print

Matera è la terza tra le città più antiche del mondo, il cui territorio custodisce testimonianze di insediamenti umani a partire dal paleolitico e senza interruzioni fino ai nostri giorni. Rappresenta una pagina straordinaria scritta dall’uomo attraverso i millenni di questa lunghissima storia. Conosciuta come “Città dei Sassi“, nel 1993 i Sassi di Matera sono stati iscritti nella lista dei Patrimoni dell’Umanità dall’Unesco. Nel 2014 viene insignita del titolo di Capitale Europea della Cultura  2019

Quota Riservata Gruppo Scuola (min. 25 p. max. 50 p.) € 80,00

(La quota include: Guida Laureata e Autorizzata esclusiva al Gruppo)

Itinerario Visita Guidata – Durata: 2h e 15′ – Tour Sassi e Chiese Rupestri 

– Punto di partenza: Piazzetta Pascoli: piazza da cui si gode una vista mozzafiato sui Sassi di Matera, patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO. Su questa piazza si affaccia anche il Duomo. La vista straordinaria che si scorge dal belvedere di questa piccola piazza, situata a sinistra di Palazzo Lanfranchi, sede del Museo Nazionale d’Arte Medievale e Moderna della Basilicata, è una perla che la città di Matera regala ai visitatori di tutto il mondo. Dalla balconata si può ammirare la Civita con la Cattedrale di Matera e il Sasso Caveoso. – Calata Ridola: discesa nel Sasso Caveoso. – Casa Grotta: tipica abitazione della civiltà contadina materana esattamente arredata nello stile d’epoca in cui era abitata, per meglio comprendere gli usi e i costumi dei nostri antenati. – Cantina storica del XV secolo: grotta interamente scavata, strutturata su due locali dove sono ancora visibili le vasche per la pigiatura dell’uva e gli ambienti ipogei per la fermentazione del mosto. – Chiesa rupestre dell’ VIII/IX secolo: grotta naturale ricavata interamente scavando nella roccia calcarea, le chiese rupestri, pur nella loro semplicità, venivano impreziosite dagli affreschi, che, oltre alla funzione decorativa, “aiutavano” nella ricerca della contemplazione e della fede. Impiegate successivamente quale cantina, legnaia e cava di estrazione di materiale edilizio. – Il tour prosegue attraversando i vicoli e le stradine dei Sassi, scenario naturale di diversi film come “Il Vangelo secondo Matteo” di Pier Paolo Pasolini e “The Passion” di Mel Gibson. – Cimitero barbarico-longobardo: un’ antica necropoli ubicata nel cuore del Sasso Caveoso, sovrastante l’ex complesso monastico dove è presente la necropoli detta “Cimitero barbarico” che deve aver molto colpito Carlo Levi, tanto da fargli scrivere nel suo libro-denuncia sulle pessime condizioni di vita a Matera negli anni ’40 che “I morti stanno sopra i vivi”. Si tratta di tombe di epoca longobarda scavate nella base rocciosa, a dimensione umana ma che oggi sembrano piccole, in quanto la statura media dell’uomo, all’epoca, era di gran lunga inferiore a quella odierna. – Sosta illustrativa c/o Artigianato locale : nella bottega caratteristica, nel cuore dei Sassi di Matera, sarà possibile osservare dei maestri artigiani che producono le loro opere e hanno un piccolo museo della civiltà contadina.

Al termine del tour è prevista una degustazione di prodotti tipici. 

(in base alla disponibilità)

Quanto è stato utile questo post?

Clicca su una stella per valutarla!

Valutazione media 4 / 5. Conteggio voti: 1

Nessun voto finora! Sii il primo a valutare questo post.

Hai trovato questo post utile...

Seguici sui social media!